I corsi di sartoria di Mis si basano sul metodo De Lazzari, uno dei più antichi e collaudati metodi di modellistica, nato presso l’Accademia di Taglio Magda De Lazzari a Torino, già nei primi del ‘900. È un metodo del tutto artigianale, che non prevede l’utilizzo di particolari strumenti. Il disegno del cartamodello avviene su carta con comuni squadre, righe e curvilinee. Il taglio e la confezione si eseguono manualmente, utilizzando punti a mano (punti molli, filza, imbastitura, sottopunto, sopraggitto), macchine da cucire, macchine taglia e cuci, e attrezzatura specifica per la sartoria artigianale.

Il corso di Modellistica e Sartoria, è caratterizzato da un approccio che da un adeguato rilievo sia alla fase teorica del lavoro che a quella pratica. Si comincia dalla presa delle misure, e si procede con lo sviluppo della base del capo su carta (gonna, corpetto, abito, pantalone, caposcala). L’allievo concorda poi con l’insegnante un modello da sviluppare sulle proprie misure. Le lezioni di modellistica permettono all’allievo di acquisire una notevole padronanza nella costruzione dei cartamodelli, che possono poi essere riprodotti anche senza la guida dell’insegnante. Una volta realizzato il cartamodello, si procede alla fase pratica creando un prototipo su tela su cui si effettua lo sdifettamento. Corretti gli eventuali difetti, sia sul prototipo che sul cartamodello, si esegue il piazzamento e il taglio su stoffa, e si procede con la confezione del capo attraverso una lavorazione eseguita con punti a macchina e a mano, che permettono di confezionare un abito su misura.

Una consistente attenzione data al lavoro artigianale, consente di acquisire una notevole manualità e padronanza del mestiere.

Le lezioni di gruppo permettono agli allievi di condividere idee, ed esperienze, per crescere insieme in un percorso ricco di spunti relativi a mostre, laboratori, suggerimenti su dove acquistare materiale, libri o applicazioni utili per riconoscere i tessuti o progettare modelli generati dalla creatività di ognuno.
Un approccio semi-individuale da parte dell’insegnante invece, permette agli allievi di inserirsi nel corso in qualsiasi momento, e quindi ad ogni persona di seguire il proprio ritmo, che può cambiare in base all’esperienza, alla manualità, o alle ore che si dedicano al lavoro. Questo consente inoltre una notevole elasticità nella frequenza, dando la possibilità di recuperare le lezioni perse anche in orari differenti da quelli stabiliti.

 

bottone_chiaro3